LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
AGRICOLTURA BIOLOGICA
OGM: la nostra tavola è nuovamente a rischio

 

Ora abbiamo anche i pomodori alla rosa e al limone privi dell'importante proprietà antiossidante

L'annuncio di un gruppo di ricercatori israeliani che ha messo a punto un particolare prodotto geneticamente modificato desta allarme nella Cia. Così si stravolgono le qualità naturali e organolettiche e si ingannano i consumatori. Ribadito il fermo 'no' agli organismi 'biotech'.

 

Il pericolo Ogm è sempre in agguato. E ora sulle nostre tavola rischiano di arrivare anche i pomodori alla rosa e al limone, frutto di una manipolazione genetica in laboratorio che ne stravolgono le qualità naturali e organolettiche, a cominciare da una proprietà ritenuta fondamentale dal mondo scientifico: l'antiossidante. A lanciare l'allarme è la Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito alla notizia, riportata dalla rivista britannica 'Nature Biotechnology', secondo la quale un gruppo di ricercatori israeliani ha messo a punto dei pomodori geneticamente modificati nei quali è sensibilmente ridotto proprio il 'fattore antiossidante' che, invece, è molto presente, e quindi benefico, nei pomodori rossi, di cui l'Italia è tra i più grandi produttori al mondo.

 

Gli antiossidanti -ricorda la Cia- sono sostanze, in gran parte di origine vegetale ed in alcuni casi di provenienza minerale o animale, indispensabili per la difesa dell'organismo contro l'aggressione dei radicali liberi.

 

Il pomodoro -rileva la Cia- è un alimento povero di calorie (solo 17 kcal/100 g) ed è, al contrario, ricco di sostanze antiossidanti importanti per la salute, come il licopene, il beta-carotene (vitamina A) e la vitamina C. I pomodori ed i prodotti lavorati, quali la passata, la polpa, i 'pelati', il concentrato, il succo, il sugo, sono buone fonti di licopene e rappresentano circa l'85 per cento del licopene ingerito con la dieta. Il contenuto di licopene nei pomodori varia a seconda del genere ed aumenta con la maturazione del frutto.

 

Il licopene -sottolinea ancora la Cia- è uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura e sembra contribuisca a prevenire la carcinogenesi e l'aterogenesi proteggendo dalla degradazione lipidi, lipoproteine Ldl, proteine e Dna.

 

La notizia di questa muova manipolazione desta, dunque, preoccupazione e conferma la necessità di una sempre maggiore attenzione nei confronti dei prodotti 'biotech', davanti ai quali -sottolinea la Cia- occorre porre punti fermi e irrinunciabili: sicurezza alimentare e principio di precauzione; tutela dei consumatori e dei produttori agricoli; salvaguardia e valorizzazione dell'agricoltura italiana diversificata e saldamente legata alla storia, alla cultura, alle tradizioni delle nostre variegate realtà rurali; qualità e difesa delle nostre sementi e colture produttive; certezze per gli agricoltori.

 

I pomodori alla rosa o al limone, ottenuti in laboratorio, rafforzano, quindi, la posizione e le convinzioni della Cia rispetto al problema Ogm, per la quale si deve puntare sempre più sulla qualità e la tipicità della nostra agricoltura. Un'agricoltura forte perché attinge la sua linfa vitale da un patrimonio di esperienze e di sapienze antiche che ha permesso ai prodotti delle nostre campagne, e di conseguenza pomodoro, prodotti simbolo della cosiddetta 'dieta mediterranea', di diventare emblema del 'made in Italy' a livello internazionale. Ed è per questo che la Cia riafferma la sua netta contrarietà agli Ogm che non servono al mondo agricolo italiano e ribadisce l'esigenza di non abbassare la guardia di fronte a manipolazione biotech che possono provocare rischi e ingannare i consumatori.

 

(fonte: www.cia.it)

 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 25-06-2007   23:41:59
 
Argomenti Correlati:  OGM    
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies