LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Jun 2018 mese successivo
D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
ALIMENTAZIONE E SALUTE
EFSA valuta effetti aflatossine per mandorle, nocciole e pistacchi, Le aflatossine B1, B2, G1 e G2, M1 sono fortemente sospettate di esplicare un'azione tossica, mutagena e cancerogena a carico del fegato e tossica per il sistema immunitario..

EFSA valuta effetti aflatossine per mandorle, nocciole e pistacchi

Le aflatossine B1, B2, G1 e G2, M1 sono fortemente sospettate di esplicare un'azione tossica, mutagena e cancerogena a carico del fegato e tossica per il sistema immunitario

   

BRUXELLES. Su richiesta della Commissione europea, l'EFSA ha valutato la possibilità di un potenziale aumento del rischio per la salute del consumatore qualora fosse autorizzato l'aumento dei livelli di aflatossine in mandorle, nocciole e pistacchi. 'Le aflatossine - si legge nel documento dell'Efsa - si trovano naturalmente in alimenti quali le noci, i fichi e altra frutta secca, le spezie e gli oli vegetali greggi. Le aflatossine sono prodotte da muffe che crescono sulle piante prima del raccolto o sugli alimenti durante l'immagazzinamento e sono difficili da eliminare perché sono organismi estremamente termoresistenti. Si tratta di sostanze indesiderabili poiché è stato dimostrato che provocano il cancro nell'uomo e negli animali'. Le aflatossine B1, B2, G1 e G2, M1 sono fortemente sospettate di esplicare un'azione tossica, mutagena e cancerogena a carico del fegato e tossica per il sistema immunitario. La più pericolosa è la B1.

Il gruppo scientifico dell'EFSA che si occupa di contaminanti nella catena alimentare (gruppo CONTAM) ha concluso nel suo parere che l'aumento dei livelli massimi di aflatossine in questi tre tipi di frutta con guscio avrebbe solo effetti minori sull'esposizione alimentare totale prevista da tutte le fonti e sul rischio di cancro. Gli esperti scientifici dell'EFSA hanno tuttavia sottolineato che è indispensabile mantenere l'esposizione alle aflatossine da fonti alimentari la più bassa ragionevolmente possibile, riducendo l'esposizione dalle fonti che maggiormente contribuiscono all'esposizione alimentare totale alle aflatossine.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 17-05-2007   07:54:47
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies