LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Sep 2018 mese successivo
D L M M G V S
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
Esperto
Saldi, dispiaceri, prevenzione

Saldi, dispiaceri, prevenzione
Intervista a Emanuele Lucchini Guastalla, ordinario di diritto privato all'Università Bocconi


10.01.07 - Con i saldi non arrivano solo buoni affari, ma anche qualche dispiacere. Piccole furbizie, scorrettezze nella comunicazione e merce difettosa possono invelenire le prime settimane dell'anno. Emanuele Lucchini Guastalla, ordinario di diritto privato alla Bocconi di Milano, ritiene, però, che con un po' di attenzione ci si possa difendere.

Nel periodo di saldi il consumatore gode di qualche diritto in meno?
Assolutamente no. Le tutele sono le stesse degli altri periodi.

Dunque possiamo farci cambiare anche i prodotti comprati in saldo...
Dipende. Che sia periodo di saldi o no, non esiste nessun obbligo giuridico, per il negoziante, di cambiare prodotti non difettosi. Quella di cambiare prodotti per questioni come la taglia o il colore non gradito è solo una prassi. Ci si deve accordare preventivamente con il negoziante.

E in caso di prodotto difettoso?
Allora cambia tutto. Il consumatore può chiederne, a sua scelta, la riparazione o la sostituzione, mentre il negoziante può offrire l'altra soluzione se quella scelta dall'acquirente è troppo onerosa. Se sono impossibili sia la riparazione, sia la sostituzione, si può chiedere una riduzione del prezzo o la restituzione del denaro.

Come dimostro il difetto?
C'è una presunzione di legge, per cui se il difetto si manifesta entro i primi sei mesi, si presume esistesse già al momento dell'acquisto. L'acquirente è comunque obbligato a denunciare il difetto entro 60 giorni dalla scoperta.

Vale la normale garanzia sui prodotti?
Certo, vale la normale garanzia di due anni. Quello in saldo non è un acquisto di Serie B da nessun punto di vista. È, perciò, importante conservare lo scontrino.

Che cosa accade se, alla cassa, ci viene chiesto un prezzo diverso da quello indicato in negozio?
L'esposizione del prezzo è vincolante per il negoziante. Equivale a un'offerta al pubblico, dalla quale non può recedere, una volta che il consumatore abbia deciso l'acquisto.

vedi  http://www.stampa.unibocconi.it

 
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 10-01-2007   18:07:03
 
 

 
Commenti presenti
 
10-01-2007   22:47:18
Massy  (Admin)
La Confconsumatori ha stilato un piccolo vademecum:
1) convenienza: comprate preferibilmente nei negozi abituali. Sarà più facile accertare la convenienza dell'acquisto; 2) confronto: è buona abitudine confrontare i prezzi tra vari esercizi commerciali, prima di decidere l'acquisto; 3) prezzi chiari: il negoziante ha l'obbligatorio di esporre sul talloncino il prezzo pieno, il prezzo scontato e la percentuale di sconto praticata; 4) garanzia: conservate lo scontrino, che dovrà essere esibito in caso di restituzione di capi difettosi. Anche se eventuali cartelli dichiarassero che i capi non possono essere sostituiti, il venditore non può sottrarsi all'obbligo di sostituzione o riparazione della merce, anche in saldo, a tutela del consumatore in caso di vizi occulti del prodotto e di assenza della qualità promessa. Tale garanzia è di due anni, ai sensi del Codice del Consumo; 5) etichette e prodotti: controllate che l'etichetta contenga la composizione del capo e le istruzioni per il lavaggio e la manutenzione, perché da questo potrebbe dipendere la diversità di prezzi; 6) prodotti in vendita: la merce in saldo deve essere tenuta fisicamente separata da quella in vendita a prezzo pieno; 7) modalità di pagamento: i negozianti sono obbligati ad accettare il pagamento con carte di credito o bancomat anche in periodo di saldi. In caso di rifiuto, consigliamo di segnalare il caso, per iscritto, alla società Servizi Interbancari; 8) prova dei capi: il consumatore ha diritto di provare i capi; 9) percentuale saldi: attenti ai saldi superiori al 50%: potrebbe trattarsi di prodotti scadenti o, anche, di merce dell'anno precedente (in quest'ultimo caso, si potrebbe trattare ugualmente di un buon affare purché il negoziante ne informi il cliente); 10) segnalazioni: ogni disfunzione o scorrettezza può essere comunicata a Confconsumatori e segnalata al locale comando dei Vigili urbani o all'Ufficio comunale per il commercio.
 
Non serve strappare le pagine della vita, basta saper voltar pagina e ricominciare. (J.Morrison)
 
 

 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies