LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Jun 2018 mese successivo
D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
MINISTERI
Pronto il tavolo, promosso dal Ministro Zaia per il rilancio della filiera suinicola

Pronto il tavolo, promosso dal Ministro Zaia per il rilancio della filiera suinicola

Il piano è stato definito grazie al lavoro congiunto delle istituzioni (Ministero e Regioni) e degli operatori della filiera (allevatori, macellatori, industria delle carni e dei salumi, consorzi salumi e prosciutti Dop) e punta a costruire valore per l'intera filiera, dare certezze ai consumatori per una carne garantita e di qualità (in particolare con il Gran Suino Padano Dop) e offrire certezze di reddito agli allevatori, aiutandoli a superare la crisi finanziaria che li ha colpiti in questi mesi a causa dell'incremento dei costi di produzione.

I numeri del settore suinicolo
Vale il 17% dell'intera produzione zootecnica nazionale e il 5% di quella agricola per un valore di 2,3 miliardi di euro, contando su circa 130.000 addetti impiegati a tempo pieno, nonché su un patrimonio di 9,3 milioni di capi. Il segmento industriale, carni suine fresche e salumi, fattura una cifra superiore a 9 miliardi di euro, che rappresenta l'8% di quella totale dell'industria alimentare. L'Italia è inoltre il secondo maggiore esportatore di carni preparate e salumi al Mondo, dopo la Germania, con oltre 100 mila tonnellate esportate nel 2007 ( 4% rispetto all'anno precedente).
Nel 2007 sono stati avviati alla macellazione 13,6 milioni di capi, di cui il 1% rappresentato da lattonzoli e magroni e l'85% da suini pesanti destinati all'industria di lavorazione. L'80% dei suini pesanti macellati, ovvero 9,2 milioni di capi, è destinato all'interno del circuito del Prosciutto di Parma e San Daniele.
Gli italiani consumano 2,3 milioni di tonnellate di prodotti suini, tra carne per il consumo fresco e salumi. Nel 2007, l'andamento positivo degli ultimi cinque anni nelle tendenze di acquisto, si è interrotto registrando valori negativi in quantità sia per la carne fresca (-5,1% ) che per i salumi (-1,6%). Una dinamica riconducibile, secondo gli esperti, a fenomeni di carattere strutturale che congiunturale.

L'istituzione del Tavolo della filiera suinicola
Da sempre il comparto suinicolo nazionale è stato considerato il fiore all'occhiello della zootecnia italiana. Ecco perché il consolidarsi di una crisi di mercato, aggravata dall'aumento dei costi energetici ed alimentari, ha indotto il Governo e le istituzioni ad intervenire con l'istituzione presso il Mipaaf di un tavolo tecnico della filiera suinicola. L'istituzione del tavolo, che si pone come uno strumento per la definizione di una strategia pluriennale di sviluppo, ha portato alla sottoscrizione dapprima di un Protocollo d'intesa tra le organizzazioni di settore, alla presenza delle Regioni , e successivamente a sviluppare un Piano di impegni esecutivi articolato in cinque azioni per attuare tale strategia ( il Mercato unico nazionale, il Modello condiviso di valutazione delle carcasse, la valorizzazione commerciale del Gran suino padano Dop, lo Sviluppo di filiere attraverso programmazione di volumi correlati, l'Eradicazione dell'epidemia vescicolare).
I sottoscrittori del Protocollo d'intesa, di cui sopra, hanno assunto impegni comuni con il Piano di impegni esecutivi, nel quale organizzazioni di categoria, Mipaaf e Regioni prendono atto degli obiettivi da portare a termine per lo sviluppo delle filiere,per creare giusti equilibri tra mercato e produzione, e ancora per dare la giusta dimensione e qualificazione del mercato finale e per attivare un canale strategico con la Gdo. Inoltre i sottoscrittori del Protocollo di intesa si impegnano ad impiegare le risorse predisposte dalla Finanziaria 2007-2008 per i Piani di settore ( per un importo complessivo di 110 milioni di euro per tutti i settori).

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 29-07-2008   06:54:03
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies