LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Jun 2018 mese successivo
D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
UNIONE EUROPEA
Bluetongue, accordo Italia-Francia, Disciplinata la movimentazione

Bluetongue, accordo Italia-Francia

Disciplinata la movimentazione da zone di restrizione del territorio francese verso l'Italia. L'intesa raggiunta prevede la riduzione da 60 a 30 giorni del termine tra il richiamo del vaccino e l'esportazione verso l'Italia di animali da vita

ovino affetto da bluetongue
ovino affetto da bluetongue

Il ministero della Salute italiano e il ministero dell'Agricoltura francese hanno siglato un accordo che disciplina la movimentazione da zone di restrizione del territorio francese verso l'Italia di bovini di età superiore a 90 giorni, vaccinati contro il sierotipo 8 della bluetongue con il vaccino spento Btv Pur Alsap 8, prodotto dalla ditta Mérial. L'intesa prevede la riduzione da 60 a 30 giorni del termine tra il richiamo del vaccino e l'esportazione verso l'Italia di animali da vita, recettivi alla malattia e sottoposti all'intero ciclo vaccinale (due inoculazioni) entro il 30 aprile 2008. Lo rende noto un comunicato del Commissario straordinario per le emergenze zootecniche, Ettore Ianì.
Le Autorità hanno concordato tale riduzione di termini dopo aver accertato che il tempo necessario per poter considerare un animale effettivamente protetto dalla malattia è pari a 60 giorni (tempo stimato per liberarsi eventualmente del virus virulento in caso di contatto prima della sua immunizzazione) e tenuto conto che, dall'esperienza sulla vaccinazione nei confronti della bleutongue effettuata in Italia, un periodo di 30 giorni dalla data del secondo intervento vaccinale può essere considerato sufficientemente cautelativo ai fini delle garanzie sanitarie. Inoltre, sono state attentamente valutate le specifiche tecniche fornite dalla ditta Mérial e contenute nel dossier del vaccino, sulla base del quale il richiamo deve essere effettuato 30 giorni dopo il primo intervento vaccinale.
Le disposizioni previste dall'accordo, continua la nota, sono valide solo se l'intero ciclo vaccinale si è concluso entro il 30 aprile scorso (data a partire dalla quale si considera chiuso il periodo di inattività degli insetti vettori), e solo per i bovini provenienti dai dipartimenti del Centro e del Nord della Francia. Non è ammesso l'ingresso di animali vaccinati secondo le modalità previste se provenienti dagli altri dipartimenti in cui l'attività vettoriale significativa è stata rilevata già dal 1 marzo 2008.
'Questo accordo è il frutto del buon lavoro svolto dal Dipartimento per la Sanità pubblica veterinaria del ministero della Salute, diretto dal prof. Romano Marabelli, dopo una trattativa difficile e per nulla scontata - afferma il commissario straordinario del Governo per le emergenze zootecniche Ettore Ianì - Un lavoro apprezzato anche dagli operatori della filiera zootecnica da cui ci arrivano, tuttavia, sollecitazioni affinché la riduzione dei termini in questione possa essere applicata anche nel caso di bovini vaccinati dopo il 30 aprile, consentendo così l'importazione di un numero maggiore di capi. Il Governo, nei limiti di quanto consentito dalla normativa comunitaria e dalla priorità di tutela del patrimonio zootecnico nazionale, valuterà senza pregiudizio le richieste delle associazioni di categoria'. Fonte Mipaf

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 09-05-2008   20:18:56
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies