LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
BUSSOLA DEL GUSTO
Tempo di 'luertìs' o 'lovertìn' o 'luartìs'...asparagi selvatici, germogli di campo

Tempo di 'luertės' o 'lovertėn' o 'luartės'...asparagi selvatici, germogli di campo
 

Sono i giovani germogli del luppolo, cosė chiamati a Ferrara ma detti in altre regioni del Nord 'luertės' o 'lovertėn'. Si raccolgono in primavera tra le siepi e negli incolti. Una pianta selvatica conosciuta anche per le proprietā digestive e nelle tisane per conciliare il sonno. Dal sapore delicatamente amarognolo č usato nella tradizione contadina per risotti, frittate, torte salate. A Berra, sulla riva destra del Po dove il grande fiume inizia il suo Delta, dal 9 all'11 maggio, sono i protagonisti di una sagra. E la cucina racconta la storia.

i germogli del luppolo
i germogli del luppolo

Un appuntamento con il fiume. Il bruscandolo si raccoglie nelle mattine di primavera camminando nei campi tra la rugiada. Nei pomeriggi di maggio poi, quando le giornate nelle golene regalano le ombre lunghe dei primi tramonti caldi sul Po, per trovarlo bisogno impastarsi le mani di terra, erbe, arbusti e cielo. E' quasi come se volesse essere corteggiato. Per le genti del Po 'Andar per bruscandoli', cercandolo alle basi della siepi e tra la vegetazione che cresce spontanea e libera negli spazi aperte delle rive, ha sempre avuto una ritualitā tutta particolare che saluta la stagione primaverile alla comparsa dei primi tepori. Le nonne lo raccoglievano per ravvivare ed arricchire le tavole dopo gli inverni rigidi della pianura, per preparare le frittate, i risotti e le torte salate. E' una tradizione che oggi si tramanda, di certo un passatempo. I bruscāndoli non si comprano, si cercano. A Berra, un paese del Basso Ferrarese, posto sulla riva destra del Po dove il grande fiume inizia il suo Delta, la gente del paese ne ha fatto una sagra. Una festa unica che a buon diritto si aggiudica il nome distintivo di 'Sagra mondiale del bruscandolo' e che dal 9 all'11 maggio apparecchia le tavole mettendo nei piatti i sapori antichi: dal risotto alla frittata, dalle zuppe ai contorni. Tante curiositā e un patrimonio culturale che si tramanda. La sagra oltre agli appuntamenti gastronomici, vivrā momenti culturali, con la mostra dedicata al bruscandolo ed altre erbe di antico uso in cucina, il mercatino del libro a tema, il mercatino di bruscandolo e di altre erbe aromatiche, il mercatino di 'bruscaglie' le cose curiose ed antiche, oltre a percorsi cicloturistici lungo la 'Destra PO ' .
Di fatto i bruscāndoli sono i giovani germogli del luppolo, i gettiti spontanei, detti in altre regioni del Nord luertės o lovertėn, che si raccolgono in primavera tra gli incolti. Hanno un gusto gradevolmente amarognolo. E' una pianta avvolgente e nei boschi, tra le erba dei fossi, forma intrichi e cresce anche 5 o 6 metri l'anno. L'erboristeria usa i fiori femminili, le infiorescenze gialle, soprattutto contro l'insonnia e, secondo la tradizione popolare, entra nelle tisane per stimolare i processi digestivi e per attenuare il nervosismo.
In cucina sono un respiro saporito di primavera. Una volta raccolti, vanno puliti, lavati e privati del gambo pių coriaceo e legnoso. E' importante lavarli sempre con acqua fredda e corrente perché non perdano l'aroma. Per fare le frittate ad esempio, che insieme al risotto č il piatto pių comune, vanno sbollentati in poca acqua non salata e uniti al composto. Sono i protagonisti di minestre e torte salate.
Hanno molte proprietā rinfrescanti e diuretiche, come per tutti i turioni primaverili. A sottolineare le caratteristiche ipocaloriche di questo alimento, nel ferrarese c'č un antico modo di dire di chi, incontrando una persona particolarmente magra, la appella: 'Mo ss'a māgnat, di bruscānduli?' ('Ma cosa mangi, dei bruscandoli?').
Un tempo, nei giorni di mercato, si vedevano ragazzini che vendevano piccoli mazzetti di bruscandoli, ai crocicchi delle strade di campagna. Oggi la raccolta č un appuntamento che si tramanda e regala, a chi sa coglierlo, l'occasione di ore all'aperto magari sulle rive del Po. E la cucina continua a raccontare la storia.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 06-05-2008   11:49:31
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialčt dė Crusčra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies