LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
BUSSOLA DEL GUSTO
Secondo Campionato di Pesto Genovese al Mortaio,Ha vinto un coreano

Secondo Campionato di Pesto Genovese al Mortaio, si è tenuto nel Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale a Genova. Cento concorrenti provenienti da tutto il mondo, si sono sfidati a colpi di pestello, per il titolo di Campione Mondiale. Ha vinto un coreano di nome James Bowin, chef in un ristorante a San Francisco .

Pesto alla genevose fresco :

La Ricetta ( per 4 persone)

Ingredienti e dosi: 4 mazzi di basilico , g.30 di pinoli, 3 spicchi d'aglio, una presa di sale grosso, g. 40 di parmigiano grattugiato, g. 30 di fiore sardo grattugiato, 7-8 (4 cucchiai ) di olio d'oliva delicatamente fruttato e maturo.
Preparazione: togliere le foglie di basilico dalle piantine, lavarle e farle asciugare su una salvietta o carta assorbente per alimenti,facendo attenzione a non schiacciarle. Porre le foglie asciutte nel mortaio, aggiungere i pinoli,l'aglio mondato ed intero il sale e schiacciare – senza pestare - il tutto a lungo col pestello d'ulivo, sino ad ottenere un composto omogeneo.
Unire i formaggi e, sempre rimestando, diluire con l'olio versato a filo. Prima di condire aggiungere un cucchiaio di acqua calda della cottura della pasta.

Le avvertenze

Le foglie,necessariamente asciutte,non devono minimamente essere stropicciate,
in quanto la rottura delle vescicole contenenti gli oli essenziali poste sulla pagine superiore della foglia provocherebbe l'ossidazione del colore e degli aromi, rendendo il pesto verde scuro e dall'aroma solamente erbaceo.
Quello fatto con il frullino – ormai il metodo più diffuso – consente di ottenere un pesto più emulsionato, simile ad una crema. Il consiglio che si può dare è di usarlo alla velocità più bassa possibile, in modo da evitare fenomeni di riscaldamento dovuti all'attrito.
I pinoli – aggiunti in tempi più recenti – possono essere considerati facoltativi, anche se universalmente utilizzati.
Obbligatorio invece l'aglio,chi lo toglie, non lo chiami più pesto, ma semmai salsa al basilico.
Infine perché l'olio deve essere dolce e maturo ? Semplice. L'olio oltre a fare da solvente per le sostanze aromatiche, garantisce il perfetto amalgama, esaltando l'aroma del basilico ed attenuando il piccante dell'aglio.

Gli abbinamenti

Mandilli de Sea, Trenette, Trofie, Corzetti, Lasagne, Gnocchi al pesto vogliono il Pigato della Riviera Ligure di Ponente, servito a 10°-11° in calice a stelo medio.
Un matrimonio perfetto in quanto la morbidezza e il profumo ampio del vino, contengono ed esaltano rispettivamente l'imperiosità dell'aglio e l'aromaticità del basilico.

 
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 24-04-2008   19:03:59
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies