LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Jun 2018 mese successivo
D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
ISMEA
AUMENTANO LE SEMINE DI GRANO, LEGUMI, PATATE E COLZA

AUMENTANO LE SEMINE DI GRANO, LEGUMI, PATATE E COLZA
Il recente andamento delle borse ha condizionato pesantemente le scelte aziendali in tema di semine per l'annata 2007/2008. Tra i cereali tornano il grano duro ( 20%), il grano tenero ( 9%) e l'orzo ( 11%) mentre cala leggermente il riso. In crescita anche i legumi secchi, in particolare fagioli e fave ( 17%), e le superfici investite a patate ( 10,4%).

Influenzate dalle quotazioni delle commodities, da Pac e disaccoppiamento calano sensibilmente le superfici seminate a girasole (-16,8%), barbabietola da zucchero (-16,6%) e soia (-14,5%).
In calo i semi oleosi ad eccezione della Colza ( 38).

Questo cambio di indirizzo sarebbe dovuto, secondo gli esperti dell'Istat, alla attuale maggiore redditività dei cereali ed allincertezza che ancora pervade nell'attuazione del regime fiscale agevolato a sostegno della filiera delle energie rinnovabili.

Stabili o leggermente in aumento dovrebbe rimanere il pomodoro e leggermente in calo il tabacco.
Per il mais da foraggio crescita nel Nord-ovest ( 6,6%) rispetto ad un calo nel Centro (-4,6%) e nel Sud (-10,6%).

In generale, secondo l'Istituto di statistica, le scelte delle aziende sembranoadeguarsi alle novità della passata campagna agraria dall'applicazione della nuova Pac, al disaccoppiamento, al terremoto per il ridimensionamento della quota di produzione di zucchero, alla rivalutazione del prezzo del frumento per effetto delle nuove richieste mondiali e della riduzione delle scorte Ue e la sospensione temporanea del regime di aiuto per il mantenimento dei terreni a riposo (set-aside).

Fonte: Istat
 
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 29-03-2008   10:41:51
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies