LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Dec 2018 mese successivo
D L M M G V S
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
AGRICOLTURA BIODINAMICA
Aglio, straniero il 50%, allarme in Italia per una invasione di bulbi provenienti dalla Cina.

Aglio, straniero il 50%
 

E' allarme in Italia per una invasione di bulbi provenienti dalla Cina. La denuncia è stata lanciata dall'Olaf, l'Ufficio antifrodi della Ue

L' SOS è stato lanciato dall'Ufficio anti-frodi (Olaf) dell'Unione europea che ha denunciato la presenza di un mercato illegale di aglio. Sembra infatti che alcune società cinesi lo esportino utilizzando sistemi del tutto impropri: o si servono di una operazione triangolare, ovvero lo inviano tramite altri paesi (tra i quali, Giordania, Turchia, Serbia-Montenegro, Egitto) per far credere che si tratti di prodotto nazionale, oppure falsificano certificato d'origine consapevoli del fatto che alcune nazioni godono di un trattamento preferenziale nella vendita di aglio all'Europa.
Grande produttore di questo prodotto, la Cina copre a livello mondiale il 63% delle esportazioni e anche se i costi sono molto contenuti i guadagni per gli esportatori cinesi diventano notevolmente elevati grazie all'evasione dei dazi.
Il contrabbando cinese sta colpendo duramente l'Italia, dove circa uno spicchio consumato su due è straniero, con un aumento record dell'8,5 delle quantità straniere nel primo semestre di quest'anno per una crescita delle importazioni stimata in 25 milioni di chili entro la fine del 2006 per non parlare delle perdite per il fisco, quantificate in 60 milioni di euro.
L'aglio è uno dei pilastri della cucina italiana dove ha trovato posto sin dall'antichità grazie alle qualità aromatiche che saltano il gusto dei cibi e lo rendono particolarmente prezioso nei condimenti. La produzione nostrana supera di poco i 30 milioni di chili ed è conosciuta e apprezzata nel mondo. L'aglio rosso di Sulmona e l'aglio polesano, l'aglio bianco di Vessalico, l'aglio dell'Ufita, l'aglio di Molino dei Torti, l'aglio di Resia, l'aglio Massese, gli agli rossi di Castelliri, di Nubia, di Procedo, il maremmano e l'aglio di Ponticelli: sono alcuni esempi delle specialità offerte sul territorio nazionale.
Anche per l'aglio, come per tutti i prodotti agricoli ed agroalimentari, il suggerimento per i consumatori è quello di privilegiare l'acquisto di quello nazionale dopo averne verificato l'origine sull'etichetta o nei cartelli esposti nei punti vendita. Una scelta consapevole evita di cadere nella trappola del falso Made in Italy e di causare alla propria salute eventuali danni dovuti a prodotti mancanti delle caratteristiche richieste dei quali risulta impossibile verificare la tracciabilità.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: Gino  (Admin)    Data: 19-10-2006   07:03:26
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies