LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Jun 2018 mese successivo
D L M M G V S
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
             
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
TRASPORTI
I tir ripartono: ora si contano i danni

I tir ripartono: ora si contano i danni
Su frutta, verdura, carne, pesce, benzina e gasolio è allarme rincari
conclusione della tre giorni di stop degli autotrasportatori è partita la conta dei danni, che riguarda soprattutto i generi alimentari deperibili e la benzina, secondo quanto reso noto dalla Confederazione Italiana Agricoltori, infatti, i rincari sono già iniziati e l'impennata riguarda soprattutto frutta e verdura, il cui prezzo è salito del 15-20% rispetto alla settimana scorsa.

Certo, il fenomeno della lievitazione dei prezzi a ridosso del Natale si verifica ogni anno, ma lo stop dei tir ha provocato grandi disagi soprattutto nell'ambito dei generi deperibili, che sono rimasti a marcire nei magazzini o nei camion e che ora sono inutilizzabili. Ma, secondo la Cia, la maggior parte degli aumenti è del tutto ingiustificata: insalata, spinaci, sedani, finocchi, cavolfiori costano oltre il 20% in più ed in alcuni casi il prezzo è salito del 50%, mentre la frutta è aumentata 'solo' del 5-8%.
Le brutte notizie, però, non riguardano solo la tavola, ma anche la benzina.
Secondo quanto reso noto dal presidente dell'Unione petrolifera, Pasquale De Vita, 'la situazione tornerà a regime in un massimo di 48 ore', ma il danno del settore 'è poco quantificabile, anche perché qualcuno aveva fatto rifornimento in previsione dello sciopero'.

(fonte: newsfood.com)

 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 13-12-2007   20:01:30
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies