LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
TENDENZE
Pubblicità ingannevole: finanziamenti, telefonia e turismo in testa

Pubblicità ingannevole: finanziamenti, telefonia e turismo in testa
Il numero verde per arginare questo 'fenomeno allarmante'
Lo ha reso noto l'Antitrust, che ha reso operativo il numero verde 800166661 a cui gli utenti porranno inoltrare le proprie segnalazioni per combattere il fenomeno degli abusi e degli inganni.
Le segnalazioni, infatti, consentiranno all'Autorità di intervenire e, se necessario, di sanzionare coloro che realizzino pubblicità ingannevole e pratiche commerciali scorrette.

L'Antitrust ha reso noto che dal 2005 (quando è entrata in vigore la legge Giulietti) ad oggi sono state comminate sanzioni per un totale di 9.051.600 euro che hanno riguardato 457 casi di pubblicità ingannevole relativa alle comunicazioni (3.318.000 euro di sanzioni per 96 violazioni), al settore delle diete e dei finti prodotti farmaceutici (1.906.500 euro di sanzioni per 84 violazioni), a turismo, industria e servizi (2.183.500 euro di sanzioni per 149 violazioni) e al settore del credito e delle finanziarie (47 violazioni in tutto, 28 nel solo 2007, per un totale di 787.400 euro di sanzioni).
Proprio in quest'ultimo, secondo l'Antitrust, è in atto un 'fenomeno allarmante', poiché nel corso dell'anno è cresciuto in modo rilevante il numero delle offerte in cui si riscontra 'una grave mancanza di completezza e chiarezza delle informazioni, dirette peraltro a soggetti che, presumibilmente, versano in una situazione di particolare debolezza psicologica dovuta alle proprie condizioni economiche ed alla difficoltà di ricorrere ad altri canali di finanziamenti più tradizionali ed ufficiali'.

Le principali violazioni riscontrate dall'Autorità riguardano i tempi di erogazione dei prestiti (laddove, nel caso di mediatori, non esiste alcuna garanzia sulla tempistica e sulla concreta possibilità di ottenere il prestito stesso) e sui tassi applicati (che spesso sono riportati con modalità tali da renderne impossibile la lettura).
Sul fronte della telefonia, l'Antitrust ha rilevato la presenza di 'costi mimetizzati' (ovvero omessi nel messaggio pubblicitario) e di obblighi nascosti, nonchè l'assenza di informazioni relative al livello tecnologico necessario per alcuni servizi.
L'Antitrust, inoltre, ha reso noto che, a fronte di 20 procedimenti avviati nell'ultimo anno e mezzo nel settore turistico, ben 19 si sono conclusi con una decisione di ingannevolezza: si tratta per lo più di messaggi pubblicitari su internet relativi a strutture alberghiere, villaggi turistici, centri benessere, tariffe aeree, crociere, pacchetti vacanze, in cui vengono omesse informazioni indispensabili per il consumatore o vengono forniti dati completamente falsi (ad esempio il numero di stelle degli hotel).
Nell'ambito dei prodotti alimentari, dimagranti o pseudofarmaci, infine, i messaggi pubblicitari affermano che è possibile conseguire gli effetti desiderati senza esercizio fisico o una dieta bilanciata, omettendo le informazioni indispensabili per tutelare i consumatori, che, spesso, versano in condizione di particolare debolezza psicologica.
Per far fronte a questa situazione, che sta raggiungendo livelli preoccupanti, chi riscontri irregolarità nelle pratiche commerciali o casi di pubblicità ingannevole può inoltrare le proprie segnalazioni al numero verde 800166661 (avviato in via sperimentale) è attivo dalle ore 10 alle ore 14, dal lunedì al venerdì.

(fonte: newsfood.it)

 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 13-11-2007   00:22:37
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies