LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
BUSSOLA DEL GUSTO
Le ottime pere italiane, buona annata e tanta succosità...

Le ottime pere italiane, buona annata e tanta succosità...
 

Il Centro servizi ortofrutticoli, CSO, ha previsto una buona annata per le pere italiane che, quest'anno, si presentano con eccezionali qualità organolettiche nonostante la previsione di un calo quantitativo nella produzione.

Pere Abate
Pere Abate

La campagna commerciale per le pere italiane è stata avviata con pronostici di un calo di produzione del 9-10 per cento previsto nel 2006 dal Centro Servizi Ortofrutticoli, CSO. La produzione prevista intorno alle 875.000 tonnellate vede flessioni per tutte le varietà di pere. In Emilia Romagna con circa 581.000 tonnellate, la produzione della specie si è ridotta dell'11 per cento rispetto allo scorso anno e in Veneto le previsioni non si discostano tanto da quelle a livello nazionale. Le più importanti varietà di pere, quella Abate e Kaiser, fortunatamente, subiranno flessioni contenute rispettivamente pari al 5 e al 3 per cento. Relativamente ad altre varietà di pere, i cali percentuali previsti sono del 26 per cento per la Max Red Bartlett; del 21 per cento per la Guyot, del 20 per cento per la Passacrassana, del 13 per cento per le pere William, del 17 per cento le Conference e dell'11 per cento per le Decana. Quest'anno la pezzatura è buona; la maggiore variabilità si trova nelle province di Modena e Ravenna soprattutto per le varietà Conference, William e Max Red Bartlett. Da un progetto di filiera, per la pera Abate, è emerso che anche il grado zuccherino medio è superiore ai 16 brix alla raccolta con punte superiori ai 20 brix.
L'Italia esporta mediamente il 15 per cento della produzione nazionale. Il progetto Fruitness, avviato dal CSO, è impegnato a promuove le esportazioni in particolare in Inghilterra, in Svezia, in Austria, in Germania e in Polonia e viste le potenzialità, non sono esclusi il mercato USA, quello del Canada e della Russia.
Le potenzialità dell'annata sono positive, anche per la pera IGP dell'Emilia Romagna che registra incrementi nella vendita, ma sono tutti segnali che dovranno essere confermati nel proseguo della campagna.
Fonte Mipaf

 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 06-11-2007   11:46:10
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies