LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
AGRODOLCE
Groppello del Garda, il vino giusto per la ...Zuppa di Pesce...il gusto dello chef..

Il Groppello del Garda...

Non v'è dubbio che uno dei sapori in assoluto più singolari della Riviera Bresciana del Garda sia rappresentato dal Groppello, vino unico in quanto proveniente dall'omonimo vitigno autoctono, presente ormai solo in Valtenesi dove negli ultimi anni ha conosciuto una forte affermazione sull'onda della rinascita di interesse per i vitigni antichi.
Il Groppello Doc è senz'altro il vino più tipico della zona, un rosso delicato, speziato e con note fruttate, vellutato e piacevole, che si presta a numerose interpretazioni a seconda della sensibilità dei produttori: a fronte di accurate selezioni di uve tratte dai vigneti migliori, può diventare Riserva e presentarsi sul mercato con un invecchiamento di almeno due anni sulle spalle.
Molte del resto le aziende che negli ultimi anni hanno scommesso sulla longevità del Groppello, ottenendo risultati di straordinaria eccellenza puntando spesso su particolari tecniche di vinificazione come il ricorso all'appassimento, mentre altri si sono spinti più in là, intravedendo nel Groppello il profilo di un Pinot Nero della Valtenesi.
Viene comunque utilizzato al 60% nella produzione dell'altro grande vino tipico del territorio, il Chiaretto.
Come che sia, resta un vitigno ancora tutto da scoprire ed approfondire: partendo, magari, proprio dalla Fiera di Puegnago, che al Groppello dedica il ruolo di protagonista nella promozione e nella valorizzazione del territorio.

 

...Abbinamento....con ZUPPA DI PESCE

La zuppa di pesce è un piatto tipico delle zone costiere, presente in tutto il Paese anche se interpretato in modo differente da regione a regione.

Tempo di cottura : 60 minuti

Ingredienti per 4 persone:
1 seppia medio-grande
4 scampi
2 o 3 canocchie
4 mazzancolle
2 o 3 moscardini
2 sogliole
2 gallinelle
3 o 4 triglie
1 scorfano
1 rana pescatrice piccola
2 merluzzetti
1 o 2 razze piccole
Vongole
Cozze
1 peperone verde
1 peperone giallo
400 gr. di pomodori rossi a grappolo maturi
2 spicchi d'aglio
Sale grosso
Olio extravergine d'oliva
Prezzemolo

Indispensabile per cucinare questa zuppa è il tipico 'coccio' molisano, 'padella' di terracotta nella quale preparare un 'sugo finto' se ancora nuova.
Com'è noto, la terracotta trattiene il sapore dei cibi cucinati, per questo motivo il coccio deve essere già stato utilizzato in precedenza, e se è nuovo, vi consigliamo di preparare un sugo con pomodoro, aglio acqua e sale che lascerete cuocere per almeno mezz'ora. Una volta effettuata questa operazione, il vostro coccio sarà utilizzabile per la preparazione di zuppe e sughi esclusivamente a base di pesce. Per non danneggiare la terracotta, tra la fiamma del fornello ed il coccio deve essere posto un frangifiamma.
Pulite il pesce, lasciandolo intero e privandolo solo delle interiora, per i crostacei consigliamo solo di tagliare le zampette. Le vongole e le cozze vanno fatte aprire in 2 pentole a parte con un po' d'acqua e sale per evitare all'eventuale sabbia di rovinare la zuppa.
Preparate un fondo abbondante di olio extravergine d'oliva, tagliate a pezzetti due strisce di peperone verde e e giallo della larghezza di 2 cm, aggiungetele al fondo con l'aglio a pezzetti ed i pomodori maturi privati dei semi.
Lasciate cuocere il tutto per una decina di minuti ed aggiungete la seppia tagliata a pezzetti piuttosto grandicelli. La seppia ed i moscardini sono i primi ad essere messi nel coccio poiché hanno una cottura più lunga, che va dai 30 min. ai 45 a seconda della grandezza. Dopo 15 minuti, aggiungete in ordine di cottura lo scorfano, le gallinelle, i crostacei, le razze, i merluzzetti, le triglie ed infine le sogliole e la rana pescatrice. Lasciate cuocere per 20/25 minuti al massimo, aggiungendo il sale grosso ed allungando con acqua di tanto in tanto. Non bisogna mai girare il pesce all'interno del coccio poiché deve rimanere intero, per girarlo, vi consigliamo di prendere due presine e, facendole aderire al bordo del coccio, applicare un movimento semi- rotatorio per non far attaccare il pesce al fondo.
Quando la cottura sarà quasi ultimata, vi consigliamo di aggiungere le vongole già aperte, le cozze ed il prezzemolo tritato. Coprite il coccio con un grosso coperchio e servite in tavola ancora bollente.

...Anche PICCANTE...!!...MA SEMPRE Vino Rosso ...e Pesce...!!

la zuppa di pesce piccante.

Un piatto ricco e gustoso, sano e leggero, da preparare per le occasioni piu' svariate.
Ingredienti (per 4 persone):
1/2 Kg di pesce per zuppa;
polpa di pomodoro;
due cucchiai di zafferano;
uno spicchio di aglio;
1 mazzetto di prezzemolo;
olio, sale e peperoncino piccante.
Preparazione:
Dopo aver lavato per bene il mazzetto di prezzemolo tritatelo insieme ad uno spicchio di aglio e fatelo soffriggere in padella con un po' di olio.
Unite la polpa di pomodoro e cuocete a fuoco lento per dieci minuti circa.
Versate mezzo litro di acqua calda salata e due cucchiai di zafferano e lasciate il tutto sul fuoco per altri 10 minuti.
Un pizzico di sale, un po' di peperoncino piccante (decidete voi il quantitativo ma senza esagerare) ed aggiungete i filetti di pesce cuocendo sempre a fiamma bassa.
A cottura terminata, versate la zuppa nei piatti dove possibilmente avrete precedentemente disposto qualche fetta di pane tostato e servite finalmente in tavola.
 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 01-09-2007   07:55:16
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies