LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Oct 2018 mese successivo
D L M M G V S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
BOTTA E RISPOSTA
La sequenza del genoma della vite, importante ricerca di 'Nature'

La sequenza del genoma della vite

Pubblicati sulla prestigiosa rivista 'Nature' i risultati di un'importante ricerca portata avanti da un consorzio italo-francese. Una grande conquista, la definisce il ministro Paolo De Castro, grazie alla quale sarà possibile comprendere meglio l'evoluzione delle piante e dei geni coinvolti nelle caratteristiche aromatiche del vino

un grappolo di Pinot noir (da
un grappolo di Pinot noir (da 'Nature')

'Una grande conquista è stata raggiunta da ricercatori italiani nel campo della biologia vegetale: la prima analisi dettagliata del genoma della vite è stata pubblicata sulla prestigiosa rivista Nature' ha dichiarato il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali, Paolo De Castro.
'Il rilascio pubblico della sequenza del genoma della vite - ha dichiarato De Castro - è di per se un risultato fondamentale, ma allo stesso tempo esso rappresenta il punto di partenza per capire la funzione dei geni, valutare con precisione la variabilità genetica naturale di questa specie e determinarne l'importanza nell'influenzare lo sviluppo della pianta e la qualità del prodotto, anche in risposta agli stimoli ambientali. Queste conoscenze potranno essere utilizzate efficacemente in progetti applicativi, volti ad esempio allo sviluppo di viti resistenti alle malattie, contribuendo all'affermarsi di pratiche colturali compatibili con l'ambiente e riducendo l'impiego di fitofarmaci'.
Lo sforzo concertato di ricercatori di varie università italiane, riunite nel Consorzio interuniversitario nazionale per la biologia molecolare delle piante, dell'Istituto di genomica applicata (Iga), di ricercatori del Centro nazionale di sequenziamento francese (Génoscope) e dell'Institut national de la recherche agronomique (Inra) in Francia ha prodotto la prima bozza di elevata qualità della sequenza nucleotidica del genoma di Vitis vinifera, la prima relativa ad una specie da frutto, coltivata sia per il consumo fresco sia per la trasformazione. I risultati di questa analisi contribuiscono significativamente alla comprensione dell'evoluzione delle piante e dei geni coinvolti nelle caratteristiche aromatiche del vino. I dettagli sono pubblicati nell'articolo di Nature del 26 Agosto 2007.

La vite si unisce quindi alle altre tre specie vegetali sequenziate finora: la specie modello Arabidopsis thaliana, il riso e il pioppo. Il progetto volto alla caratterizzazione strutturale e funzionale del genoma della vite è stato lanciato nel 2005 nell'ambito di un accordo di cooperazione scientifica tra il Ministero delle politiche agricole e forestali e il Ministero dell'agricoltura francese, con il coinvolgimento del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura (Cra) e Inra.
La scelta di un particolare clone pressoché omozigote, derivato da Pinot Noir in seguito a ripetuti cicli di autofecondazione, ha permesso al consorzio franco-italiano di utilizzare in modo efficiente una strategia di sequenziamento che ha consentito di ricostruire i circa 480 milioni di paia di basi che costituiscono l'intero genoma della vite e di scoprire alcuni dei segreti della sua costituzione.
'La ricerca - ha concluso De Castro - consente di capire l'evoluzione delle piante superiori e di pervenire ad una conoscenza migliore degli aromi dei vini'.

 
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 27-08-2007   18:34:43
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies