LOGIN
Welcome Guest
 
Nick:
Password:
 
Se non hai ancora un account, Registrati ora !!!

»Informativa Privacy
 Messaggi Grido
APPUNTAMENTI
Fiere, Rassegne, Convegni di settore...
mese precedente Nov 2018 mese successivo
D L M M G V S
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
Newsletter e Magazine

 QUOTIDIANI
 SERVIZI
  AGRICONSIGLI
  AGRICOLTURA BIOLOGICA
  AGRICOLTURA BIODINAMICA
  ALIMENTAZIONE E SALUTE
  AMBIENTE E TERRITORIO
  QUALITA E SICUREZZA
  RASSEGNA STAMPA
  ENERGIA E AMBIENTE
  IMMOBILIARE
 LINK UTILI
 Link Utili
 Sondaggio
Qual'è la città più bella d'Italia a Natale?
 
Firenze
Venezia
Roma
Napoli
Torino
Mantova
Bologna
Milano
Verona
Ferrara
Palermo
Bolzano
Perugia
Trento
Pisa
 

Voti sondaggio
 
Pretinews n. 7

LA NOSTRA COMMUNITY

Home

Sondaggio

Chat

Foto del Mese

Giochi

Webmail

Interviste Pazze

Intervista Doppia

Le Pagelle

Post it

Scrivi Grido

Pillole
 
  Vota Articolo Vota Articolo  elenco articoli Versione Stampabile Segnala ad un amico
 
DETTO & FATTO
Fumonisine, nuovi parametri, il Comitato alimentare salute umana interviene.

Fumonisine, nuovi parametri

Lo ha deciso il Comitato politico permanente della catena alimentare e della salute umana della Commissione europea. Secondo il sottosegretario Tampieri la situazione è ora più gestibile in Italia e l'attenzione si deve ora spostare sulla ricerca. Al lavoro la Commissione appositamente istituita al Mipaaf

Nel corso della riunione del Comitato politico permanente della catena alimentare e salute animale, che si è tenuta il 20 luglio scorso presso la Commissione europea, sono stati approvati i nuovi parametri di contenuto delle fumonisine nel mais e nei prodotti a base di mais.
La norma entrerà in vigore dal 1° ottobre con effetto retroattivo. Soddisfazione viene espressa dal sottosegretario alle Politiche agricole, Guido Tampieri, per il risultato raggiunto. 'Abbiamo lavorato per creare sinergie tra ricerca, agricoltura, salute e produttori. Grazie anche ad un'alleanza con altri Paesi comunitari siamo riusciti ad ottenere una revisione dei limiti previsti dal Regolamento 1881/2006, obiettivo che solo due anni fa sembrava distante. Si passa, per esempio, da 2000 ppb di fumonisine a 4000 ppb, per il mais grezzo. La richiesta italiana era, lo ricordo, di 4500 ppb. E' una base importante. La situazione è, ora, finalmente più gestibile in quanto il 40-50% del mais prodotto in Italia potrà rientrare nei nuovi limiti e c'è un margine di progresso su cui lavorare'.
'La nostra attenzione, ha concluso Tampieri, si deve ora spostare sulla ricerca, per definire criteri agronomici, tecnologici ed organizzativi in grado di rispettare, stabilmente e per gran parte della produzione, i nuovi limiti, a garanzia della sicurezza dei consumatori. L'obiettivo è alla portata e ad esso già sta lavorando la Commissione di scienziati insediata nei giorni scorsi presso il Mipaaf.'

 
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
clicca per ingrandire
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Autore: StaffBlog  (Admin)    Data: 26-07-2007   19:22:25
 
 


dedicato ai clienti

il Guizzo

clicca per accedere al sito della Galassia di Preti Mangimi

clicca per scaricare il file in formato pdf

clicca per visitare il sito BRB Volumax

al dialèt dì Crusèra



 MISCELLANEA
  PMI NEWS
  GLOBAL WATCH
  RIVISTE SPECIALIZZATE
  LO SPECIALE
  L'OSCAR
  AGRODOLCE
  SCHEGGE IMPAZZITE
  BUSSOLA DEL GUSTO
  MARKET CAFE'
  ITALIANITA'
  DETTO & FATTO
  BACKSTAGE
  PARTERRE
  ATTUALITA'
  AGROITINERARI
  BOTTA E RISPOSTA
  CURIOSITA'
  TENDENZE
  TECH NEWS
  INTERNET NEWS
  CICLISMO
  RADIO E TV
  CINEMA
  TEATRO
  MUSICA
  LIBRI
  MOSTRE
  ANNIVERSARI
  L'ANGOLO ASTROLOGICO
 Il Meteo
 Wikipedia

Scrivi alla Redazione: info@agrifornews.it
A cura di:
PRETI MANGIMI S.r.l.
Via Smerrieri, 2/4/6 - REVERE (Mantova) - Tel. 0386 46469 - Fax. 0386 846034 / 0386 847156
P.Iva 00229820204
URL: www.pretimangimi.it - Email: info@pretimangimi.it

Informazioni Privacy - Informativa Cookies